appena nata era vecchia di 2000 anni

Non sembra un granché questa pianta di palma, ma quando si conosce la sua storia allora diventa una pianta straordinaria: appena nata già aveva 2000 anni!

la palma di Masada
la palma di Masada

La storia comincia in un luogo di per sé affascinante: Masada, la fortezza ebrea sul Mar Morto conquistata faticosamente dai Romani nel 74 d.C. i cui ultimi difensori preferirono suicidarsi piuttosto che cadere nelle mani degli assalitori, assurgendo così a mito del sionismo.

La rupe di Masada
La rupe di Masada

Durante gli scavi nel 1963 fra le rovine della reggia di Erode vennero trovati sei semi di palma da dattero.  Nessuno dette loro una grande importanza, finché nel 2005 una studiosa decise di provare a far germogliare uno di quei semi.

“La scommessa era quella di far germogliare una pianta, la palma da dattero della Giudea, scomparsa ormai dai tempi del Medio Evo. Una pianta dal forte significato simbolico, ricordata nella Bibbia e nel Corano per le sue proprietà curative, che era diffusa in tutto il territorio, da Mar Morto all’oasi di Gerico.” * «I giusti fioriranno come la palma, porteranno ancora frutti nella vecchiaia, saranno prosperi e verdeggianti», recita il Salmo 92.

Munari definiva gli alberi “esplosioni lentissime di un seme” e questa palma gli dà  davvero ragione. Per 2000 (duemila!) anni questo seme ha atteso di cominciare: più lento di così!

La pianta della foto è il risultato di quel seme che all’inizio ha stentato a crescere ma che ora è una palma sana.  L‘hanno chiamato Matusalemme (!!!) per ovvie ragioni di anzianità e anche perché è maschio.  Occorre provare a far germogliare qualcuno degli altri semi trovati allora sperando che ce ne sia uno femmina. Ma in ogni caso siccome produce polline potrà essere incrociato con altre palme…

Le piante ci riservano continuamente sorprese e misteri: non finiremo mai di scoprirli  e stupircene

La-Palma-da-Dattero-22Matusalemme22-5-768x576

 

( *Vanilla Magazin – Annalisa Lo Monaco)

appena nata era vecchia di 2000 anniultima modifica: 2020-01-03T09:12:44+01:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *