Il vecchio dono di nozze, un servizio da sei…

il regalo di nozze

È un “articolo da regalo” e precisamente un “regalo di nozze”.

Una specie che è sparita, come le mezze stagioni e le cabine telefoniche.

Nascevano avendo come unica finalità quella di essere donati in occasione delle nozze di un parente o di un conoscente, erano “servizi” da 6 o da 12, rigorosamente, ogni altro numero era sbagliato e quando un pezzo si rompeva o si perdeva l’intero “servizio” perdeva di valore anche se poi magari non capitava mai di essere proprio in 6 o in 12 a servirsene.

Per questo “servizio” qui non  importava quanti si fosse dato che pare non sia stato usato mai, addirittura ancora c’è attaccata, sul fondo, un’etichetta con una cifra a matita

sotto

Servizio da caffé? Da liquore? Da…? Non si può decidere, chissà. A me fa venire in mente quegli imbevibili  liquorini fatti con le cartine in casa, ma forse sono prevenuta.

Era nella vecchia casa dei suoceri che lo avevano ricevuto in dono per il matrimonio alla fine degli anni ’30.

L’avevo sempre ammirato nella “vetrinetta” del “buffet” della “sala” (quante parole e cose che non ci sono più). Nero, un colore davvero inusuale e in più con l’arancione, e tutto tondo!  Il suo aspetto così particolare per colore e forme lo faceva notare e le cognate me lo hanno volentieri assegnato visto che lo avevo così tanto in simpatia.

Non è un “servizio” infatti non serve e non è servito mai, ma è un oggetto che illustra in modo eccellente e avventuroso idee e tendenze del design italiano che avrebbero poi impiegato decenni e un cambio totale di gusto per diffondersi.

Insomma non serve ad altro che a testimoniare un’idea e ricordare un tempo. Mi piace!

20190928_065648

Il vecchio dono di nozze, un servizio da sei…ultima modifica: 2019-09-28T07:31:40+02:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *