la fontana fantasma

la fontana copiaCopier.jpeg Balzo di Montegallo, un villaggio perso sotto il Monte Vettore questa lapide recita:

” A decoro ed utilità del paese Mons.EMIDIO TALIANI, vescovo di Sebaste, Nunzio apostolico a Vienna, fece costruire a proprie spese questa fontana avvivandola di acque salutari lungamente desiderate . Anno 1897″

Davvero un’opera meritoria se si pensa a quanta fatica si doveva fare per portare con le brocche l’acqua dalla sorgente su per i vicoli scoscesi….

E la storia dove é?

La storia è che la fontana non c’é più. Al suo posto un piccolo slargo, anche lui importante, oggi, per un paese di viuzze strette e tortuose (e le acque salutari ormai le porta l’acquedotto).

Un caso forse unico di gratitudine che dura a lungo facendo vivere nel tempo la memoria di un gesto che rese un po’meno difficile la vita della gente di questo minuscolo villaggio ai piedi della Sibilla.

 

 

la fontana fantasmaultima modifica: 2012-06-25T09:49:00+02:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *