Roma, la porta dei misteri

1024px-Piazza_Vittorio_Porta_magica_9511-02A Roma curiosità e misteri ce ne sono davvero tanti ed è certo per questo che non avevo mai sentito nemmeno parlare di questa porta alchemica, una porta magica carica di simboli i cui significati ancora oggi, a secoli di distanza, restano misteriosi.

da Wikipedia:

La Porta Alchemica, detta anche Porta Magica o Porta Ermetica o Porta dei Cieli, è un monumento edificato tra il 1655 e il 1680 da Massimiliano Palombara marchese di Pietraforte (1614-1680) nella sua residenza, villa Palombara, sita nella campagna orientale di Roma sul colle Esquilino nella posizione quasi corrispondente all’odierna Piazza Vittorio, dove oggi è stata collocata

Nell’immagine il muro nel giardino di Piazza Vittorio

“Oggi si può ammirare la Porta Alchemica nell’angolo settentrionale dei giardini all’interno di piazza Vittorio Emanuele II. La sua posizione originaria si trovava a circa cinquanta metri lungo un muro perimetrale che fronteggiava la Strada Felice, con villa Palombara situata tra le antiche Strada Felice e Strada Gregoriana (l’attuale via Merulana).

Nel 1873 la Porta Magica fu smontata e ricostruita nel 1888 all’interno dei giardini di Piazza Vittorio, su un vecchio muro perimetrale della chiesa di Sant’Eusebio”

Schermata 2017-11-20 alle 10.37.56

Perché Porta Alchemica?

“Secondo la leggenda, trasmessaci nel 1802 dall’erudito Francesco Girolamo Cancellieri, uno stibeum pellegrino fu ospitato nella villa per una notte. Il “pellegrino”, identificabile con l’alchimista Francesco Giuseppe Borri, dimorò per una notte nei giardini della villa alla ricerca di una misteriosa erba capace di produrre l’oro, il mattino seguente fu visto scomparire per sempre attraverso la porta, ma lasciò dietro alcune pagliuzze d’oro frutto di una riuscita trasmutazione alchemica, e una misteriosa carta piena di enigmi e simboli magici che doveva contenere il segreto della pietra filosofale.

Il marchese fece incidere, sulle cinque porte di villa Palombara e sui muri della magione, il contenuto del manoscritto coi simboli e gli enigmi, nella speranza che un giorno qualcuno sarebbe riuscito a decifrarli.”

Di tutte le scritte che erano state incise sulle porte pare siano rimaste solo quelle di questa porta e le altre forse sono riportate in vecchi testi… Non ho interesse per l’alchimia ma di tutte le scritte nella pietra ce n’è una che mi pare davvero interessante anche se si fatica un po’ a vederla per via della sua collocazione

Schermata 2017-11-20 alle 10.35.18

Sulla pietra della soglia chi entrava dall’esterno leggeva SI SEDES NON IS (se siedi non vai) e invece uscendo SI NON SEDES IS (Se non siedi vai)

Certo non è la formula per fare l’oro, ma una storia davvero  interessante…

Roma, la porta dei misteriultima modifica: 2017-11-21T10:09:22+00:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *