giocare con le pietre di Portonovo

Più che una storia nella pietra questa è una storia con le pietre, quelle della spiaggia di Portonovo che é composta da pietre, per lo più bianchissime, di tante forme e misure, che sono state parete rocciosa del monte Conero e che il mare continua a far rotolare e levigare. È difficile almeno per me resistere al piacere di cercare e raccogliere il più rotondo, il più liscio, quello a strisce… Ma questa mattina ho visto qualcuno che con le pietre della spiaggia di Portonovo fa una cosa straordinaria:  costruisce piccoli monumenti mettendo le pietre in equilibrio l’una sull’altra, ma gli equilibri che costruisce sono “impossibili”, davvero sorprendenti.

DSCN3107**

Guardarlo costruire é davvero un piacere : concentrato, attento, calmissimo sceglie una pietra e la posa delicatamente sulla costruzione precedente e incredibilmente tutto sta su…

DSCN3110*

DSCN3111*Chiedo a Renato Brancaleoni come riesce a costruire questi miracoli di equilibrio: “Bisogna andare piano e ascoltarle le pietre… si guardano , certune ti chiamano…sono quelle giuste” e poi ridendo “Comunque basta aspettare un po’ e vedrà anche che cadono”.

DSCN3113 copia*

Il signor Renato non é un ragazzino ma in quanto a senso del gioco  non ha niente da imparare da nessuno: quello che fa rispetta una delle più importanti regole del gioco vero cioè la gratuità, il giocare per giocare.

Infatti le sue costruzioni sono effimere per principio, sono magie costruite per durare un tempo breve e perfetto.

DSCN3116 copia*

giocare con le pietre di Portonovoultima modifica: 2016-01-24T18:05:22+00:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *